Villa Cetinale

Nel 1680 Flavio Chigi, nipote del papa Alessandro VII fece costruire, su una pianura ad est di Ancaiano, la Villa di Cetinale, realizzata su un disegno di Carlo Fontana. La Villa, destinata a residenza estiva e di riposo, si distingue non per l’imponenza, ma per l’eleganza della sua struttura. Il lato di ingresso è composto da tre corpi: i due laterali sono più stretti e aggettanti, mentre il centrale presenta un portico sormontato da un falso loggiato. La Villa è circondata da una serie di giardini, che variano dal giardino all’italiana al viale prospettico posto davanti al lato posteriore. In posizione più appartata venne progettato il parco, chiamato la Tebaide: è un vasto bosco cinto da mura e movimentato da laghetti artificiali, viali, cappelle, statue di animali scolpiti in pietra viva.

Come arrivare: ( distanza 11 km)

Dal nostro hotel attraversare il paese di San Rocco a Pilli e seguire per Sovicille. Alla rotonda all’ingresso del paese prendere a sinistra per Ancaiano e seguire per Cetinale .